Ristorante Supreme Burger Experience

 

 

Milano, Italia

2014

commerciale

architettura, disegno di interni, illuminazione e arredo


 

Il ristorante Supreme Burger Experience, situato nello storico quartiere di Porta Romana, è stato progettato per gustare hamburger gourmet al tavolo o al banco, seduti di fronte alla cucina. Negli alti spazi al piano terra di un antico edificio (una volta sede di una gloriosa pasticceria di quartiere), il nuovo lay-out è stato progettato per adattarsi alla forma rettangolare pronunciata del volume, accentuando ancora di più la sua profondità. I banchi del bar e della cucina, i diffusori dell’aria e i binari incassati per l’illuminazione sono disposti nella stessa direzione della profondità del volume, e con la ripetizione seriale anche di tavoli, sgabelli e lampade, creano un effetto di convergenza quasi cinetica. Il contrasto tra le linee nere degli accessori tecnologici, le macchie scure di sedie e tavoli, ed il colore bianco di pareti e soffitto, sostiene questo effetto visivo di movimento, raggiungendo l'obiettivo di ampliare lo spazio.

La trasparenza dei cristalli che separano la cucina dal resto del locale, e la sua posizione sulle vetrine di ingresso, rende questa zona il cuore del ristorante, che mostra agli ospiti del locale e ai passanti tutta la sua frenetica attività.

La scelta delle finiture si adatta al format informale scelto per il locale, e conferma l'autenticità e il dinamismo come temi del progetto. Il pavimento è in resina stesa a spatola, alcune pareti sono lasciate con i mattoni a vista; banchi, tavoli, porte, vetrine, panche e fioriere sono realizzati con lastre di ferro piegate. I rivestimenti interni sono in tavole di legno grezzo da cantiere, fiammate con una torcia e, infine, impregnate con olio di lino crudo.

(photo Fernando Arias)