TownHouse Galleria & Seven Stars Galleria Suites
Milano
in corso

2.592 mq

ospitalità

All'inizio del 2015 è stato consegnato il progetto di importante e accurato intervento di valorizzazione all'interno degli edifici della Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, per l'ampliamento del TH & Seven Stars Galleria Hotel. Questa è l'unica struttura in Europa all'interno di un monumento nazionale e certificata con 7 stelle. In nome del numero 7 e dei suoi multipli, il progetto prevede la realizzazione di 21 nuove camere, di cui 7 generose suite, oltre a un nuovo ingresso e reception, lounge e sale comuni, l'Oyster bar & restaurant, un centro benessere e uffici amministrativi. Il programma di progetto prevede la quasi integrale conservazione delle strutture esistenti (murature in mattoni pieni e solai in legno), ad eccezione dei passaggi impiantistici e delle nuove colonne ascensori necessarie al collegamento dei 6 livelli dell'hotel. Le scelte di conservazione ed alterazione sono conseguenza di una accurata campagna di indagini e rilevamenti, sotto la supervisione della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Culturali di Milano. L'attività di progetto si è focalizzata inoltre su un attento studio dei tagli interni, sulla redistribuzione delle funzioni e sulla riorganizzazione dei flussi orizzontali e verticali. La sfida di accondiscendere alle richieste del cliente è stata resa non facile dalla inusuale conformazione degli edifici monumentali e dalla vicinanza con altre attività commerciali presenti in Galleria. Il disegno di interni ha proposto un approccio di lusso minimalista, nel rispetto dei valori storici e simbolici del contesto.

All'inizio del 2015 è stato consegnato il progetto di importante e accurato intervento di valorizzazione all'interno degli edifici della Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, per l'ampliamento del TH & Seven Stars Galleria Hotel. Questa è l'unica struttura in Europa all'interno di un monumento nazionale e certificata con 7 stelle. In nome del numero 7 e dei suoi multipli, il progetto prevede la realizzazione di 21 nuove camere, di cui 7 generose suite, oltre a un nuovo ingresso e reception, lounge e sale comuni, l'Oyster bar & restaurant, un centro benessere e uffici amministrativi. Il programma di progetto prevede la quasi integrale conservazione delle strutture esistenti (murature in mattoni pieni e solai in legno), ad eccezione dei passaggi impiantistici e delle nuove colonne ascensori necessarie al collegamento dei 6 livelli dell'hotel. Le scelte di conservazione ed alterazione sono conseguenza di una accurata campagna di indagini e rilevamenti, sotto la supervisione della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Culturali di Milano. L'attività di progetto si è focalizzata inoltre su un attento studio dei tagli interni, sulla redistribuzione delle funzioni e sulla riorganizzazione dei flussi orizzontali e verticali. La sfida di accondiscendere alle richieste del cliente è stata resa non facile dalla inusuale conformazione degli edifici monumentali e dalla vicinanza con altre attività commerciali presenti in Galleria. Il disegno di interni ha proposto un approccio di lusso minimalista, nel rispetto dei valori storici e simbolici del contesto.